Zenzero

ZenzeroNome in uso nel medioevo: Zingiber
Zingiber (nome botanico – Zingiber officinale)

Sinonimi: zenzero comune, ginger, zenzero della Giamaica.

Pianta erbacea perenne, raggiunge il metro di altezza.

Originaria dall'Asia meridionale, lo zenzero è coltivato in Nigeria, India, Cina, Giamaica, Giappone, Brasile.

Nella tradizione popolare cinese, lo zenzero viene utilizzato per molti rimedi quali reumatismi, dissenteria, raffreddori, mal di denti, malaria.

In occidente nell'epoca medievale, oltre che nella cucina lo zenzero era utilizzato spesso per aromatizzare i vini. Esso veniva messo a macerare nel vino insieme ad altre spezie. Il vino medievale speziato così ottenuto era chiamato Claretum o Ippocras.

Azioni: tonico, rubefacente, stimolante, stomachico, febbrifugo, lassativo, espettorante, cefalico, carminativo, afrodisiaco, antisettico, battericida, antiossidante, analgesico.

Oltre ad essere utilizzato in cucina, specialmente nei paesi asiatici, lo zenzero trova impiego in preparati digestivi, lassativi e carminativi nell'industria farmaceutica. Come fragranza in cosmetici e profumi. Utilizzato anche per alcolici e bibite analcoliche.

Biscotti allo zenzero

Sono biscotti di facile preparazione, che piacciono moltissimo ai bambini.

150 g di miele
75 g di zucchero integrate di canna
25 g di burro
2 cucchiaini di zenzero macinato o fresco
una presa di cannella macinata
una presa di chiodi di garofano macinati
una presa di pepe nero macinato
1/2 cucchiaino di cardamomo macinato
375 g di farina
1 tuorlo d'uovo
1 cucchiaino di bicarbonato di soda
50 g di zucchero a velo passato al setaccio
1 cucchiaino di succo di limone

In una casseruola con il fondo pesante fate riscaldare il miele, lo zucchero e il burro, miscelando bene sino a far sciogliere lo zucchero e a ottenere una crema omogenea. Unitevi le spezie e lasciate raffreddare.

Passate al setaccio due terzi della farina e ponetela in una terrina, cui aggiungerete, mescolando, il tuorlo d'uovo e la miscela al miele. Amalgamate bene il tutto. Sciogliete il bicarbonato di soda in un cucchiaio d'acqua calda e unitelo al composto. Aggiungete, lavorando bene, parte della farina rimanente per ottenere un impasto compatto che si stacchi dalle pareti della terrina.

Stendete l'impasto su una superficie infarinata in uno strato di 1 cm circa. Ricavatene biscotti utilizzando apposite formine o tagliandoli con il coltello e poneteli su una placca da forno imburrata e infarinata.

Passate in forno già caldo a 160 OC per 10-12 minuti. Mischiate lo zucchero a velo e il succo di limone con un cucchiaio di acqua calda e ricopritene i biscotti raffreddati.

 

Vuoi ricevere informazioni sulle nostre attività?

Inserendo e inviando l'email per la newsletter, si dichiara di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare il trattamento dei propri dati.

Leggi la privacy
I campi sono obbligatori

Nome

Email

Conferma il tuo indirizzo email

 Servizio della Rai regione Valle d'Aosta del 21 maggio 2016

whatsapp

Le Speziali 360° al Castello di Fenis 2017

Free Joomla! template by L.THEME