16,80 €Prezzo
16,80 €Prezzo
16,80 €Prezzo
23,80 €Prezzo
14,30 €Prezzo

Spezie ed erbe aromatiche de Le Speziali

Da secoli la noce moscata viene utilizzata come rimedio per problemi digestivi e renali, oltre ad essere utilizzata in cucina. In Malesia essa viene impiegata durante la gravidanza per rafforzare e tonificare la muscolatura uterina. Nella tradizione popolare in occidente, la noce moscata grattugiata e unita al grasso di maiale serve come rimedio per le emorroidi.
La paprica non è soltanto una spezia, ma è anche il peperone fresco detto in ungherese., infatti paprika significa “peperone” in ungherese. Furono gli ungheresi a far scoprire all'Europa la paprica, che lo importarono dai Turchi, che a loro volta lo avevano preso in India (sebbene l'origine della pianta sia americana).
Il rosmarino è una delle più antiche piante utilizzate come condimento in cucina, come rimedio medicinale e come materiale “magico” perché in antichità alcuni popoli lo consideravano sacro. Nella antica Grecia si usava bruciare il rosmarino nei templi; nel medioevo si usava la fumigazione per allontanare gli spiriti maligni e come protezione contro le malattie infettive e la peste.
Come il rosmarino, anche il timo è una delle più antiche piante utilizzate in cucina e come rimedio medicinale. Utilizzata fin dagli antichi egizi per l'imbalsamazione e dagli antichi greci come fumigazione contro le malattie infettive, era ben nota a Ippocrate e Dioscoride.
Pianta erbacea molto fragile, può arrivare fino a 60 cm di altezza. Originaria dall'Europa, Giappone, Cina e Stati Uniti d'America. Sin dai tempi remoti, la M. campestre e M. piperita, vengono ancora utilizzate per alleviare le cefalee nervose, sminuzzando le foglioline e applicate sulla fronte. In oriente, si utilizza per le nevralgie, mal di denti, problemi digestivi, raffreddori e bronchiti.
Gli antichi Egizi usavano i semi per la mummificazione. Carlo Magno ne parla nel Capitulare de villis (795 circa). I monaci benedettini coltivavano la trigonella nei giardini dei monasteri, nel Medioevo, e la consigliavano cotta con fichi e molto miele per guarire la tosse.
Originario dall'Asia meridionale, lo zenzero è coltivato in Nigeria, India, Cina, Giamaica, Giappone, Brasile. Nella tradizione popolare cinese, lo zenzero viene utilizzato per molti rimedi quali reumatismi, dissenteria, raffreddori, mal di denti, malaria.
Originario dall'emisfero boreale, cresce in Norvegia, Svezia, Siberia, Canada, Europa settentrionale, Asia settentrionale. Usato anche in antichità come rimedio per infezioni urinarie, problemi respiratori, infezioni gastro intestinali, gotta, reumatismi, artriti.
Il curry non è una pianta aromatica o una spezia, esso è una miscela di spezie originario dall'India, di colore giallo senape o giallo rossiccio, è molto profumato. Ve ne sono di vari tipi, per carne rossa, per carne bianca, per le verdure. In India le famiglie spesso se lo preparano in casa in modo molto artigianale.
Pianta erbacea tropicale perenne, raggiunge 1 metro di altezza. Originaria dall'Asia meridionale è coltivata largamente in India, Cina, Indonesia, Giamaica e Haiti.
Delicata e piccola pianta erbacea annuale, alta fino a 50 cm. Originario dall'alto Egitto, viene coltivato in Marocco, Francia, Spagna, India.
Originario dell'Europa e Asia occidentale, viene coltivato in tutto il mondo. La pianta ha una lunga storia di impiego, tanto che i suoi semi furono trovati nell'antica tomba egizia di Ramses II. La medicina tradizionale cinese impiega il coriandolo nei trattamenti di dissenteria, emorroidi, morbillo, nausea, mal di denti.
Usato da più di 3000 anni nella medicina tradizionale cinese e in quella indiana, come rimedio per disturbi digestivi e urinari, febbre, problemi polmonari. Ippocrate lo raccomandava per sciatica, tosse, dolori addominali, spasmi e disturbi nervosi.
Originaria dello Sri Lanka, Madagascar, India, Birmania, Indocina, viene coltivata anche in Giamaica e Africa. Raccolta ogni due anni e venduta in bastoncini (la migliore) e in polvere.